Digital Marketing e PMI un trend in crescita

Le PMI danno sempre più importanza al marketing ed in particolar modo al digital marketing

“Aumenta il numero di PMI che fanno social media marketing su Facebook, puntando sempre di più sul mobile e sul video advertising.”  Fonte articolo di www.pmi.it 4/03/2016

Si, sono arrivate a quota 3 Milioni le aziende di piccole e medie dimensioni nel mondo che investono attivamente su Facebook (+ 50 % in solo anno). In Italia l’87% delle persone presenti su Facebook ha almeno una connessione con una PMI e ancora più importante sottolineare che l’Italia è tra i primi cinque Paesi a crescere di più su base annua, insieme a USA, Brasile, UK, e Australia.

Fermiamoci un attimo a pensare…

Ma perché accade questo?

Fondamentalmente perché molte aziende, soprattutto piccole e medie imprese, hanno compreso che è fondamentale comunicare con il cliente/consumatore ed essere parte del suo mondo non solo reale e fisico ma anche e soprattutto di quello virtuale, che è sempre più parte della nostra vita di tutti i giorni.

I dati di AudiWeb (“organismo super partes” che rileva e distribuisce i dati di audience di internet in Italia) di febbraio 2016 parlano chiaro, erano online nel giorno medio a febbraio il 40,6% degli uomini dai due anni in su (11.1 milioni) e il 39% delle donne (11 milioni circa).

E ancora più interessante è che se consideriamo le fasce di età compresa tra i venticinque e cinquantaquattro anni il valore si attesta sul 60%. Questa è la fascia di età che comprende i clienti/consumatori con maggiore indipendenza sociale ed economica, capacità di spesa maggiore rispetto agli altri e quindi target con la maggiore autonomia decisionale nei processi di acquisto.

Per quanto riguarda il tempo quotidiano dedicato alla navigazione, le donne con 2 ore e 17 minuti di tempo trascorso online, hanno superato la media generale di 2 ore e 6 minuti e ancor più i giovani tra i 18 e i 24 anni hanno raggiunto le 2 ore e mezza in media online.

Questi dati sono molto significativi perché evidenziano l’importanza che noi tutti diamo a tutto ciò che è contenuto all’interno del web, che siano servizi, prodotti, aziende, film, mail, giochi ecc… e quindi quanto sia importante e strategico per un’azienda che vuole raggiungere e comunicare con i suoi clienti o potenziali target esserci e sapere cosa dire e soprattutto come dirlo.

Quindi come facciamo a fare tutto ciò?

Con il marketing! Semplice, VERO?

Molte persone e aziende però confondono il marketing con la pubblicità.

Ma il marketing NON è la pubblicità! Perché? Semplicemente perché la pubblicità è solo una componente del marketing.

Fare marketing non vuol dire solo pubblicizzare un prodotto o un servizio. Fare marketing significa anche studiare il mercato, coinvolgere i potenziali clienti, curare le pubbliche relazioni e i rapporti con i clienti, delineare la strategia di vendita e distribuzione più adatta al prodotto o servizio… e non solo!

Il marketing NON è un investimento secondario che un’azienda può scegliere di sostenere o meno, bensì è un investimento necessario che nel medio-lungo periodo può determinare il successo o meno di un certo business.

Possedere un piano marketing significa fare luce sull’obiettivo aziendale e renderlo visibile a tutti i collaboratori. Inoltre risulta più facile avere una strategia adeguata che concentra le risorse aziendali nelle azioni che contano.

Perché è importante che in azienda venga dato spazio al marketing management?

Avere un piano marketing, secondo ricerche condotte negli Usa, migliora i risultati delle piccole aziende del 24-30% rispetto ai concorrenti che ne sono privi. La pianificazione strategica delle attività di marketing è molto importante perché consente di dare continuità all'azione sul mercato, perseguire chiari e ben identificati obiettivi e non disperdere risorse.

 

Un piano marketing ben fatto è in grado di farci comprendere e conoscere:

- I clienti, i loro bisogni, le loro caratteristiche, i loro comportamenti e le scelte operate;

- I concorrenti, le loro offerte al mercato e i fattori chiave che li fanno emergere nel mercato;

- L’azienda stessa con i suoi punti di forza, di debolezza, le sue peculiari competenze, la sua voglia di fare.

 

Inoltre favorisce l'apprendimento e l'approccio operativo, aiuta a dare risposte concrete a domande quali:

- Come si posiziona un prodotto?

- Come si fissano gli obiettivi e la strategia di marketing per raggiungerli?

- Quali azioni vanno intraprese per sostenere la strategia scelta?

Grazie allo sviluppo di internet e delle nuove tecnologie gli strumenti di marketing possono essere applicati in modo diretto e più economico rispetto al passato.

 

 Nuova deve essere anche la strategia.

 

Internet e gli strumenti permessi dallo stesso hanno modificato il nostro comportamento e quello dei nostri clienti. Parliamo quindi di Digital marketing.

Il marketing su Internet non è pubblicità, ma uno strumento per entrare in contatto con chi è interessato ai vostri prodotti perché offrite loro una soluzione.

Il Digital Marketing è oggi ormai indispensabile per lo sviluppo del business delle aziende italiane, che vogliono allinearsi con i competitor europei e non solo.

 

Pensa a questo

 

  • Il 43% dei commerciali cerca clienti attraverso Linkedin;
  • Chi utilizza un blog nel B2B genera il 67% in più di contatti rispetto a chi non lo fa;
  • Nel 2014 più della metà dei responsabili marketing hanno pensato bene di incrementare il budget destinato al web marketing per l’anno 2015 e l’aumento è costante anche per il 2016;
  • l’89% dei visitatori ricerca nel web prima di prendere una decisione in merito all’acquisto di qualcosa;
  • Il 60% va nel tuo sito per trovare informazioni rilevanti e ben il 75% usa come metodo di comparazione il design del sito stesso;
  • Il 67% degli utenti è più invogliato a comprare prodotti/servizi se naviga su siti che sono mobile friendly. Il 48% degli utenti che hanno esperienze di navigazione negative di accesso ad un sito online tramite dispositivo mobile pensa che al business non interessi farsi trovare.

 

Non stiamo dicendo che la tradizionale forma di marketing sia superata. NO. Ma è corretto intraprendere un percorso che veda l’offline intersecarsi con l’online con il fine ultimo di non avere mai nessuna zona d’ombra.

Anche il migliore prodotto o servizio non può sopravvivere senza una buona strategia di marketing alle spalle: se non si utilizzano correttamente i canali di dialogo con i clienti potenziali, non si riuscirà a diffondere ciò che si intende vendere.

 

QUINDI PERCHÉ C’È BISOGNO DEL MARKETING DIGITALE?

 

  • Per essere competitivi: le imprese attive sul web crescono più velocemente, generano maggiori contatti all'estero, sono più produttive, assumono di più rispetto ai propri competitor “offline”.
  • Per essere dove sono i tuoi clienti: perché il digitale è il campo in cui si sfida oggi il mercato, un mercato fatto di persone che vivono Internet e lo abitano.
  • Per comunicare: le persone sono stanche di subire le informazioni e le promozioni, vogliono interagire, parlare con le aziende, decidere.

 

Internet è il luogo dove si parla ma dove soprattutto si ascolta. Rimandiamo questa lettura sull’ascolto della funzione marketing. http://goo.gl/Io6JQM

  

Un dato impressionante: entro il 2019 quasi il 40% della spesa totale di marketing delle aziende sarà digitale. (Fonte: http://goo.gl/uIouee)

 

E la tua azienda quanto ha intenzione di investire nel marketing digitale? Per approfondire la tematiche contattaci